Dal 1° Luglio 2015 sarà attiva la nuova procedura. Scatta il passaggio dalla carta al WEB. È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DM 30 gennaio 2015 che definisce le modalità operative per le verifiche online e in tempo reale del DURC, Documento unico di regolarità contributiva.

La dematerializzazione del DURC è stata prevista dal Jobs-Act (DL 34/2014).

Sono previsti risparmi per tutti...

 

Un risparmio di oltre 100 milioni di Euro all'anno

 

Importanti saranno poi i risparmi sia per le Amministrazioni ed i soggetti tenuti al rilascio del Durc sia per le imprese.

 

  • risparmi per le PP.AA.: la verifica della regolarità delle imprese appaltatrici sarà possibile in tempi brevissimi con forti risparmi sull'utilizzo del personale adibito a tale attività ed ai tempi di gestione degli appalti e dei pagamenti

  • risparmi per i soggetti tenuti al rilascio del DURC: grazie alla informatizzazione delle procedure, INPS, INAIL e Casse edili avranno risparmi sull'utilizzo del personale adibito alla verifica della regolarità contributiva

  • risparmi per le aziende: anche le aziende potranno ottenere vantaggi sia con riferimento al tempo speso dal proprio personale nelle pratiche di rilascio del DURC – che, in quanto fortemente semplificate (basta un "click"), potranno essere svolte anche senza l'ausilio di intermediari – sia in relazione ad una maggiore speditezza dell'amministrazione

 

Il risparmio per le pubbliche amministrazioni è rappresentato dal costo orario del personale addetto a tale attività. Considerati gli oltre 5 milioni e 200 mila DURC rilasciati ogni anno e calcolando prudenzialmente un'ora di lavoro per il rilascio di un singolo DURC, è possibile preventivare un risparmio di oltre 80 milioni di euro (5.200.000 x € 16 - costo orario medio lordo di un dipendente pubblico).

 

Il risparmio per le imprese è rappresentato anch'esso dai costi medi del personale addetto o degli intermediari. I risparmi possono superare, molto prudenzialmente, i 25 milioni di euro.

 

Fonte: Gazzetta Ufficiale e Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.
 
Non ho trovato accenno in merito agli "Obblighi per il Committente" ed in merito alla "verifica dell'idoneità tecnico professionale"...

 

Speriamo sia un sistema che agevoli gli adempimenti ad esso relativi....  che in molti casi generano complicazioni sia per gli addetti ai lavori che per i committenti.

Comments:

Who's Online

Abbiamo 11 visitatori e nessun utente online

Login

Vai all'inizio della pagina